GIOVANI DELLA PACE – BUCAREST- BERGAMO : due Piazze per la Pace

Ve ne avevamo già parlato in questo articolo QUI, ed ora si è realizzato!

un collegamento tra Piazza Vittoria a Bucarest, e Piazza Vittorio Veneto a Bergamo

La città lombarda è stata “invasa” da tantissimi giovani e non, VENTIMILA persone, per l’appuntamento mondiale della pace, Per noi che eravamo in teatro nella capitale rumena, per le premiazioni finali, é stato molto emozionante vedersi grazie alla diretta che il Sermig, ente organizzatore, ha trasmesso sui social.

Noi dell’associazione Giovanidee abbiamo inviato loro, questo videomessaggio registrato durante la sfilata della mattina, e il pomeriggio è stato trasmesso in maxi schermo ad una platea gremita “di rappresentanti della pace“.

Siamo molto soddisfatti della connessione delle due associazioni, e ci auguriamo nuove collaborazioni, dato che si è allineati sugli stessi valori, e con gli stesi protagonisti… i giovani!

La Finale a Bucarest

E anche la 13° edizione di Giovanidee si è conclusa in festa!

La possiamo riassumere suddividendola in 3 momenti.

La prima da citare è sicuramente quella dell’accoglienza, con i professionalissimi ragazzi del liceo “SFANTUL IOSIF”, coordinati dalla direttrice Suor Elena ( che va anche ringraziata anche per essersi occupata di tutte le pratiche in loco). I “Local Friends” hanno riscosso un gran successo,sia per le visite guidate alla loro città, che per l’assistenza e la risposta ad ogni info, lasciando amicizie e bei ricordi.

Ma non si può citare la parola “accoglienza” senza nominare Padre Marius poiché il suo oratorio è diventato il nostro campo base. E qui vanno anche ringraziati i Ragazzi della scuola alberghiera dell’Engim, per averci sfamato avendo fatto proprio i miracoli, dato che loro erano in 8 e noi circa 300!

Il secondo momento è stato quello della manifestazione in piazza Vittoria. Luogo centrale della capitale, dove abbiamo allestito un palco, per dare il via ufficiale alla finale. La Fanfara dell’esercito rumeno, ha aperto il corteo e le delegazioni di studenti, hanno sfilato con colorate bandiere attraversando uno degli eleganti parchi cittadini.

Ma quella della fanfara, non è stata l’unica musica ad accompagnarci, ringraziamo il liceo musicale di Bucarest, e il Tenore Belga, che anche quest’anno ci ha incantato al suono dell’inno EUROPEO. A seguire le autorità si sono susseguite, portando i saluti, e augurando ai ragazzi un futuro pieno d’Europa!

La terza parte di questa finale si è svolta nel Teatro del Museo del Contadino.

Un pomeriggio intenso di interventi, tra gli ospiti, le opere presentate dai ragazzi… e una bella sorpresa.. curiosi? Cliccate QUI

Di supporto all’evento e sul palco per le premiazioni, ci sono stati anche gli alunni dell’istituto “G. Galli” che ringraziamo per la professionalità.

Volete sapere chi ha vinto e le motivazioni? cliccate QUI

Ci sarebbe ancora molto da raccontare su questa 3 giorni… vi invitiamo quindi a sfogliare QUI tutta la gallery, ad andare QUI sul nostro canale youtube per visionare i video, e anche su QUI su facebook trovate tante foto che abbiamo condiviso grazie ai contributi creati da alcune scuole che erano presenti e che ringraziamo!

Uniti alla Rete

Il network giovanidee per l’Europa, un anno dopo la sua ufficializzazione si allarga.

Nel Aprile 2018 durante la finale del concorso è stato siglato da varie scuole e dalla Provincia di Bergamo protocollo di adesione. Trascorso un anno, sempre sul palco davanti alla banda del liceo musicale di Bucarest e ancor prima dalla Fanfara dell’esercito rumeno, e alle bandiere colorate portate dagli studenti, il Protocollo è stato firmato dalla scuola d’italiano Aldo Moro e dal Liceo Greco Cattolico di Bucarest.

Rientrati in sede, anche il comune è entrato nella rete. Il Sindaco Gori, ha lodato l’attività e si è unito alla Provincia e all’università degli studi di Bergamo già firmatari.

Altra università che è nel network, è quella della Basilicata, che ha collaborato in occasione del meeting di Matera.

Come vedete oltre alle scuole ci sono tantissimi altri enti, come gli istituti Educativi, e la mission del 2019 è quella di espanderci e creare sempre più connessioni!

QUI potete trovare la tabella con le adesioni. Siamo a vs disposizione per favorire scambi, gemellaggi alleanze e quant’altro porti un reciproco benessere 😉

Viaggio in Sicilia – 21/23 ottobre

Ecco sul Palco dela finale di Bucarest padre Beniamino Sacco.

Lo avevamo conoscuito a novembre, al convegno a Bergamo, e già ci aveva convinto! Anche se la sua missione, non è convincere, ma convolgere, difatti gestisce Centro d’Accoglienza per migranti.

Come nella scorsa edizione è stato collegato al tema dell’ambiente, la visita alla foresta protetta dall’unesco in Polonia, (Qui l’articolo), anche quest’ anno abbiamo voluto connettere la tematica del concorso al premio.

Avevamo intuito che La Fondazione Il buon Samaritano, poteva essere un’ottima location per il viaggio dei finalisti, perchè vogliamo offrirvi, non una mera gita, ma un esperienza che vi rimarrà impressa. E quindi ci siamo rivolti a lui, che accoglie circa ottanta richiedenti asilo, e sta ultimando la costruzione di altri due spazi per l’ospitalità dei migranti, in particolare dei nuclei familiari e dei minori.

Vi invitiamo ad ascoltare una sua testimonianza o intervista su youtube, e di come questo centro sia fondamentale per il territorio.

Per questa valenza, diamo la possibilità anche ai non vincitori di unirsi e avere la possibilità di vivere 3 giorni ad alto valore umanistico.

Dal 21 al 23 saremo ospiti presso la sua struttura a Vittoria, in provincia di Ragusa.

Programma di massima:

21 arrivo Passeggiata liberty a Vittoria con guida. Festa di accoglienza serale all interno della struttura.

22 Pozzallo-Scicli porto, mostra foto d’ arte sugli sbarchi.

23 Passeggiata barocca a Ragusa Hybla. Partenza

Disponibilità dei posti limitata, se interessati ad unirvi, richiediamo di essere contattati al più presto.

seguiranno maggiori dettagli.

Nomination!

Il momento più atteso è arrivato! La giuria internazionale ha visionato tutte le vostre opere, e ha decretato i finalisti!

senza ulteriori indugi, Cliccate QUI per visionare la tabella delle nomination... POI CONTINUATE A LEGGERE però 🙂

N.B. l’ordine della tabella, non rappresenta la classifica.. quella la scoprirete solo in teatro sabato pomeriggio!

Difatti le opportunità non sono terminate.. facciamo le congratulazioni ai selezionati, ma nel caso non vedeste il vostro nome, tranquilli, c’è anche quest’anno la possibilità di iscrizione aggiuntiva! Valido anche per una delegazione maggiore di alunni.. così da vivere tutti assieme l’esperienza europea in Romania.

In fondo alla pagina trovate il programma, dove riportiamo le varie possibilità di viaggio:

GRUPPO A (scuole in nomination)

gratuità per 3 studenti e un accompagnatore -TRASPORTO E OSPITALITÀ’

GRUPPO B ( tutte le scuole)

oltre le gratuità, possibilità di portare altri 7 studenti con contributo di 50 € totali per alloggio, transfer , colazioni e cena TRASPORTO ESCLUSO

GRUPPO C ( tutte le scuole)

Per numeriche maggiori di 10: Preventivo viaggio eseguito a richiesta

Clicca QUI per programma delle giornate a Bucarest

GIOVANI DELLA PACE – BERGAMO – BUCAREST: due Piazze per la Pace

L’11 MAGGIO –  la giornata dei giovani –  protagonisti a Bergamo del grande raduno per la Pace nel mondo,  promosso dal Sermig,  protagonisti a Bucarest in Romania della finale del Concorso internazionale di Giovani idee sul tema dell’immigrazione: “Volti migranti sulle strade d’Europa ….cercando futuro”.

Due Piazze: Vittorio Veneto a Bergamo, Victoria a Bucarest idealmente unite nell’impegno comune alla costruzione della pace e di promozione della solidarietà e sussidiarietà come strumenti di coesione e di relazione fra gli esseri umani.

Due programmi intensi e ricchi di stimoli per i giovani:

BERGAMO E BUCAREST

BUCAREST -Sabato mattino le delegazioni delle Scuole finaliste provenienti da Italia, Spagna, Belgio, Polonia, Ungheria, Romania e Albania e una folta rappresentanza di Scuole Superiori delle città di Bucarest e di Iasi,  sfilano accompagnati da  una banda locale di studenti,  in centro città, con le bandiere dei loro Paesi, per testimoniare la loro cittadinanza europea che è sinonimo di libertà e di opportunità, libertà di esprimersi e dialogare, opportunità di  confrontarsi e crescere insieme. La sfilata si concluderà con il saluto delle Autorità.

Nel pomeriggio presentazione dei lavori in Concorso e premiazione dei vincitori con un intermezzo che in video-collegamento mette in condivisione i giovani delle due Piazze nell’impegno per la Pace e la costruzione di un’Europa dei Popoli.

BERGAMO- “Basta guerre! Facciamo la Pace”: l’Appuntamento dell’11 maggio sarà l’occasione per testimoniare la Pace in un mondo segnato da conflitti, Pace in una società sempre più divisa, Pace nelle relazioni personali. Al centro della giornata ci saranno i giovani, che potranno portare sul palco le proprie testimonianze di impegno per la Pace.

In piazza verranno presentati alcuni “Punti di Pace”, iniziative concrete volte al miglioramento della realtà: progetti di pace, buone pratiche, azioni di bene. Queste verranno prima registrare su una mappa (disponibile al sito www.sermig.org) , poi presentate in piazza presso appositi stand. Alcune storie particolari verranno scelte per essere raccontate sul palco, come esempi di pratiche significative e replicabili. Con un’azione di valorizzazione del “bene” già esistente sul territorio, l’Appuntamento ha infatti anche lo scopo di mettere in luce le buone notizie, di far conoscere l’impegno di chi agisce quotidianamente per un mondo in pace, spesso nel silenzio. Le presentazioni dei “Punti di Pace” saranno precedute da importanti testimonianze inerenti al tema “Basta guerre!”:sul palco interverranno persone che hanno vissuto o stanno vivendo la guerra sulla propria pelle.

La città di Bergamo accoglierà migliaia di giovani provenienti dall’Italia e delegazioni dal mondo: per questo, la città si sta attivando con una rete di gemellaggi. Scuole, gruppi, oratori, associazioni stanno mettendo a disposizione i propri spazi per ospitare uno dei gruppi in arrivo. Il “gemellaggio” sarà l’occasione per creare nuove amicizie e per far conoscere città di Bergamo.

SCARICA QUI IL VOLANTINO

Programma Matera- Giornata formativa

Abbiamo attivato tante collaborazioni, e siamo lieti di presentarvi il programma per il 6 Aprile!

Cliccate QUI per visionare e scaricare il programma

Vi aspettiamo a MATERA per vivere una giornata immersi nello spirito della RETE GIOVANIDEE PER L’EUROPA!

L’università di Bergamo, e quella della Basilicata, e la scuola di Rionero, (che rilascerà l’accreditamento), hanno accettato di prendere parte a questa giornata formativa!

Perchè oltre che essere un’occasione di network tra dirigenti e insegnanti d’Italia e d’Europa, e una splendida opportunità per visitare la capitale Europea della cultura coi i suoi Sassi ( saremo ospiti di una bellissima location), sarà anche un momento formativo.

Ecco i seminari che abbiamo organizzato per voi:

“Glocal: tra dimensione locale e sfide internazionali.

“Mission e progetti della Rete  -Giovani idee per l’Europa –“


vi aspettiamo per una splendida giornata assieme!!

Progetto Europeans

Che cosa hanno in comune un’atleta olimpica, uno chef stellato, un pensionato e una studentessa? Sono alcuni dei protagonisti di Europeans, la nuova iniziativa della Rappresentanza a Milano della Commissione europea.

A latere dei lavori del Convegno di novembre ,la Rappresentanza di Milano della Commissione Europea, ha proposto di registrare alcune interviste agli studenti italiani ed esteri presenti al Convegno e di utilizzarle nell’ambito del progetto. Le interviste sono state realizzate e registrate nel chiostro grande del Complesso di Sant-Agostino dell’Università di Bergamo.

La stessa Rappresentanza ha autorizzato la proiezione, durante il Convegno, di video interviste narranti, attraverso piccole grandi storie, cio’ che di positivo l’Europa ha rappresentato per i propri cittadini, video che rientrano nella campagna promossa dall’Europa contro la disinformazione le c.d. “Fake news” .


Con brevi video, 12 cittadini europei raccontano l’Europa secondo la propria visione e la propria esperienza. Sono 12 testimonianze che compongono il mosaico dell’Europa vicina ai cittadini e che crea opportunità concrete.

“Abbiamo voluto che Europeans fosse un racconto a più voci per descrivere l’Europa vista e vissuta nel quotidiano. Abbiamo chiesto a volti noti, a studenti e a semplici cittadini di descrivere la loro Europa attraverso emozioni, esperienze e idee per il futuro”, ha spiegato Massimo Gaudina, Capo della Rappresentanza a Milano della Commissione europea.

Il racconto di Europeans è iniziato questa settimana con la testimonianza di Agnese, una giovane studentessa di Vittoria (Ragusa), partecipante del concorso Giovanidee, e si arricchirà ogni settimana di nuovi video. Il 16 e 17 novembre, durante il convegno svolto dall’associazione Giovanidee a Bergamo, la Rappresentanza di Milano della Commissione Europea ha proposto di registrare alcune interviste agli studenti italiani ed esteri e di utilizzarle nell’ambito del progetto. Le interviste sono state registrate nel Chiostro di Sant’Agostino dell’Università di Bergamo. La stessa Rappresentanza ha autorizzato la proiezione, durante il Convegno, di video interviste narranti, attraverso piccole grandi storie, ciò che di positivo l’Europa ha rappresentato per i propri cittadini, video che rientrano nella campagna promossa dall’Europa contro la disinformazione le cosiddette “Fake news”.

Tra i testimonial ci saranno anche lo chef stellato Luca Marchini, la scienziata Elena Cattaneo, l’olimpionica Manuela di Centa e il pallavolista Daniele Mazzone. Tutti i video, realizzati in collaborazione con Giornalisti Digitali, saranno disponibili sui canali Facebook, Twitter, Instagram e YouTube all’account @europainitalia.